Che cos’è una scheda madre?

La scheda madre, meglio conosciuta come Motherboard (acronimo “MoBo;M/B”) è un componente fondamentale per l’avviamento del computer. La scheda madre è un circuito stampato ed è differente per ogni M/B, la mobo è un componente principale per un pc siccome mette in collegamento tutte le interfacce che vogliamo collegare tra loro un esempio è: La CPU con l’SSD per comunicare tra loro entrambi vengono collegati alla mobo che tramite circuiti stampati riesce a collegare tra loro quest’ultimi per farli comunicare. Tutti i tipi di collegamenti che può avere una mobo sono:
PROCESSORE
RAM
GPU
HDD e SSD
SCHEDE DI ESPANSIONE VARIE
PERIFERICHE ESTERNE
E tutto ciò avviene grazie al BUS: un canale di comunicazione dove i vari componenti si scambiano delle informazioni.

Quindi facendo un esempio con la config da circa 600€ vediamo una mobo di nome ASRock AB350 Pro4 (Matx spiegherò a breve questa sigla) se non è la prima volta che sentiamo questa marca sappiamo che ultimamente riesce a tirare fuori ottime mobo a prezzi convenienti in rapporto Qualità/Prezzo utilizzando componentistica di fattura migliore alle case produttrici che si fanno solo pubblicità come MSI.
Di mobo al mondo ne esistono a bizzeffe e quindi per far chiarezza su quale scegliere si suddividono in(in base alla storia).
ATA Controller: Permette lo scambio di informazioni tra HDD e il resto del computer
PC/XT: Creato e ideato da IBM e usata nel suo primo PC prodotto
AT: È la base su cui sono poi state costruite mobo ATX, venivano utilizzate principalmente per sistemi con processori Intel i386
BabyAT: Successore dell’AT ideato da IBM era più piccola, non presentavano entrate AGP
ATX: Creata grazie al BabyAT & AT, ed é la più utilizzata al giorno d’oggi
ETX: Usato da sistemi monoscheda
Mini-ATX: Leggermente più piccolo dell’ATX
Micro-ATX: Anch’esso più piccolo dell’ATX con 3 slot PCI express
Mini-ITX: Introdotto dall’azienda VIA e pensato per pc molto piccoli e da ufficio.
Nano-ITX: Introdotto sempre dall’azienda VIA e pensato per gli stessi motivi. Dimensioni max: 12cm
Pico-ITX: Ancora più piccolo e introdotto da VIA nel 2007. Dimensioni max 10×7.2cm di lato
WTX: Pensato per contenere sistemi Workstation e server supportando sistemi con più di 1 processore alla volta.

Quindi una mobo da cosa é composta?
La mobo è composta da un sandwitch di vetronite(materiale a fibre vetrose)e rame, di solito una scheda madre è composta da 4 strati di rame o addirittura 6 strati e in questi strati sono distribuite le piste che mettono in collegamento le varie componenti e quest’ultime vanno calcolate con massima precisione siccome un piccolo errore comporterebbe ad errori nel sistema generale.

ATA Controller: Il componente ATA controller permette lo scambio tra HDD e mobo.
Connettore Floppy: É un cavo simile al cavo IDE, e serve per collegare il lettore floppy alla mobo
CPU Fan: lo troviamo nei pc monoprocessore, e su quest’ultimo ovvero il processore viene montato il dissipatore, l’importanza di quest’ultimo è molto importante siccome questo evita il surriscaldamento della CPU
Coin Cell CMOS Battery: anche chiamata Coin Cell Battery serve per salvare dati essenziali per fare in modo che il sistema della scheda madre non abbia problemi all’avvio successivo.
P4: Connettore da 12Volt(Sigla:12V), serve per l’alimentazione della CPU
USB Header: É un gruppo di pin in modo che ci siano più porte USB
12/24-Pin: é un connettore che si collega direttamente alla mobo e serve per alimentare tutta la mobo assieme al 12V e la maggior parte delle componenti collegate
Mentre i componenti fisici sono:
Socket: L’alloggiamento della CPU e ne abbiamo di 2 tipologie LGA e PGA, facciamo chiarezza tra quest’ultimi PGA= i pin/piedini sono presenti nel processore; LGA= i pin/piedini sono presenti nella mobo.  ATTENZIONE questi piedini NON VANNO TOCCATI APPENA tirate fuori le protezioni dalla CPU o mobo.
RAM: Meglio chiamata Random Access Memory é una memoria che al giorno d’oggi utilizzano degli slot DDR che possono essere DDR1,DDR2,DDR3,DDR4.
Chipset: Come si può dedurre dalla parola è un insieme di chip ovvero chip=i vari chip saldati sulla mobo, set= insieme. Si occupano di smistare e indirizzare le informazioni da un componente ad un altro
ROM: Meglio chiamata Read Only Memory, è una memoria che viene utilizzata solo per contenere l’UEFI della mobo che sarebbe il firmware, ovvero colui che si occupa di “trasformare” le istruzioni software in istruzioni hardware
CMOS: Quest’ultima è una piccola memoria di tipologia Random Access Memory che serve per salvare nel famoso BIOS le impostazioni di fabbrica e quelle personalizzate da noi consumatori ES: overclock
BUS di espansione: é un collegamento multi punto che serve per avere slot di espansione sulla mobo che prima erano AGP, poi al giorno d’oggi sono diventate le PCI e PCI Express. Queste servono a schede esterne che hanno una stretta comunicazione con il processore siccome devono eseguire calcoli più veloci e al posto di usare porte “lente” si utilizzano questi BUS.
Wireless Chipset: é un circuito stampato anche chiamato PCB che viene incluso nella scheda madre in modo che ci possa essere una connessione wireless se viene richiesta.
Le principali produttrici di mobo sono:
ASRock
Asus
Gigabyte
Biostar(poco conosciuta)
Micro-Star-International o meglio conosciuta come MSI
Supermicro
Intel
Hewlett-Packard
Acer
Lenovo/IBM
Dell
Toshiba
e molte altre a me sconosciute sbizzarritevi suggerendomele su Telegram

Categorie

Iscriviti tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a HackTricks e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.